Dario Maglionico, Reificazione #73, Oil On Canvas, 17 X 250 Cm

SHINE ON YOU CRAZY DIAMOND

108, El Gato Chimney, Lusesita, Dario Maglionico, Fulvia Mendini, Andy Rementer, Elena Salmistraro, Berglind Svavarsdottir, Olimpia Zagnoli

18 marzo – 30 aprile 2021

La sua band ha un nome molto originale. Ma chi le ha suggerito il nome Pink Floyd? …Gli alieni Da un’intervista a Syd Barrett

Dopo quasi due anni dedicati al centenario Columbus -e intanto sta accadendo di tutto: pandemia, chiusura, isolamento, riapertura, di nuovo chiusura e l’Italia divisa a zone colorate come le vecchie cartine geografiche nelle scuole elementari degli anni ’60- l’attività della Galleria Antonio Colombo riparte fiduciosa con una mostra collettiva, colorata e psichedelica, cui partecipano nove artisti -cinque donne e quattro uomini, sei sono italiani e tre stranieri, ispirata fin dal titolo alla celeberrima canzone dei Pink Floyd.
Brano principale di Wish You Were Here, l’album che I Pink Floyd pubblicarono nel 1975 e che la letteratura critica vuole scritto esplicitamente per ricordare Syd Barrett, da anni lontano dalla band e apparso come un fantasma durante la registrazione agli Abbey Road Studios di Londra, Shine on You Crazy Diamond si espande in oltre 26 minuti.
Strutturalmente il brano è diviso in 9 parti e in questa mostra sono presenti 9 artisti, un numero che non è casuale e anzi si porta dietro alcuni interessanti significati. Nel cristianesimo è simbolo del miracolo in quanto quadrato di 3, della trinità e del sacrificio di Cristo. Nei Vangeli Gesù crocefisso spira alla nona ora. In astrologia è simbolo di completezza e compimento, l’ultimo a una cifra che comprende e sintetizza i precedenti. Nella Religione ebraica il 9 rappresenta l’intelletto puro. Nessun numero può andare oltre al nove, a indicare il limite invalicabile cui ogni individuo si assoggetta nel mondo della materia. I cinesi s’inchinavano nove volte davanti all’imperatore, nove volte dovevano toccare il suolo con la fronte i vassalli che s’inchinavano davanti ad alcuni popoli africani, Buddha è la nona incarnazione di Vishnu.
Tra le note dei Pink Floyd e i richiami alla numerologia, questa mostra si apre nel segno della fiducia (un tempo si sarebbe detto positività, oggi è necessario ricorrere a sinonimi per non equivocare…). Le opere dei nove artisti, tutte realizzate appositamente per Shine On You Crazy Diamond con tecniche e linguaggi che variano dalla pittura figurativa in diverse declinazioni alla scultura in ceramica, dal disegno ai multipli, dall’oggetto di design alla Street Art, trasmettono uno spirito di fiducia, voglia di rinascita e, soprattutto, desiderio di cambiamenti.
Perché cambiare significa anche discostarsi dal proprio stile più collaudato e provare l’impatto di nuovi linguaggi. Sperimentare, insomma. Se consideriamo che tutte queste opere sono state prodotte nell’ultimo anno, condizionate dalle chiusure, dall’isolamento, dai limiti imposti come quello di dover rinunciare a viaggi e spostamenti, a lavorare a casa -dunque in uno spazio domestico talora limitato- a ridurre contatti e rapporti, Shine On You Crazy Diamond sarà soprattutto una mostra di psichedelia interiore. Ciò che si vedrà alla Galleria Antonio Colombo, a partire dal 18 marzo 2021, è il frutto di queste riflessioni e il risultato di una chiamata a raccolta cui hanno risposto con entusiasmo 9 artisti e il critico Luca Beatrice.

Gli artisti
108 (Guido Bisagni)
nasce nel 1978 ad Alessandria. Vive a Milano.
El Gato Chimney nasce nel 1981 a Milano dove vive.
Lusesita nasce nel 1979 a Calahorra (Spagna), vive a Barcellona.
Dario Maglionico nasce nel 1986 a Napoli, vive a Milano.
Fulvia Mendini nasce nel 1966 a Milano dove vive.
Andy Rementer nasce nel 1981 a Philadelphia dove vive.
Elena Salmistraro nasce nel 1983 a Milano dove vive.
Berglind Svavarsdottir è nata nel 1971 a Reykjavík, Islanda. Vive a Milano.
Olimpia Zagnoli nasce nel 1984 a Reggio Emilia, vive a Milano.

Dal 18.03 al 30.04.2021

Cerca