GARY BASEMAN

GARY BASEMAN nasce a Los Angeles nel 1960 dove vive e lavora.

Esplora nel suo lavoro la ‘’bellezza del sapore agrodolce della vita’’, attraverso l’uso della pittura, della performance, del film e della moda. Pittore e illustratore, dalla carriera poliedrica, i suoi lavori sono apparsi su diverse riviste tra cui Rolling Stone, The New York Times e Wall Street Journal. Influenzato dall’immaginario Cartoon, dagli How-To-Diagrams e dai libri per bambini, la sua ricerca spazia dalla pittura, alla performance fino al mondo del Fashion e dell’animazione per cui ha realizzato la serie Teacher’s Pet vincitrice di un Emmy per ABC/Disney. Tra gli ultimi progetti sono la collaborazione con il marchio COACH, un documentario dal titolo ‘’Mythical Creatures’’ riguardo la propria famiglia e un retrospettiva di viaggio che raccoglie un centinaio di dipinti, fotografie, video, giocattoli e costumi. Attivo dal 1992, molte sono le sue presenze in collettive e personali a livello internazionale.

Tra le mostre personali ricordiamo, nel 2019 The Purr Room, The Other Art Fair, Londra, UK, e l’anno precedente una mostra omonima a Santa Monica, CA; nel 2015 HAPPY TOBY TO YOU!, Hong Kong Times Square, Hong Kong; nel 2014 The Door is Always Open, Museum of Contemporary Art, Taipei, Taiwan; l’anno precedente una mostra omonima a Skirball Cultural Center, Los Angeles, CA; ugualmente, nel 2013 December Mythical Homeland, Shulamit Gallery, Venice, CA; nel 2012 Vicious, Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano, Italia; nel 2011 Walking through Walls, Jonathan LeVine Gallery, New York, NY; nel 2010 Dream Reality, Southern Arkansas University, Magnolia, USA; nel 2009 Pictopia, Haus der Kulturen, Berlino, Germania; nel 2008 In the Land of Retinal Delights: The Juxtapoz Factor, Laguna Art Museum, Laguna Beach, USA; nel 2007 Hide and Seek in the Forest of ChouChou, Billy Shire Fine Arts, Los Angeles, USA; I Melt in your Presence, Modernism, San Francisco, USA; nel 2006 Venison, Mercado Gallery, Barcellona, Spagna; Animamix, Museum of Contemporary Art Shanghai, Shanghai; nel 2005 A Moment Ago, Everything was Beautiful, Pasadena Museum of California Art, Pasadena, USA; The Garden of Unearthly Delights, Jonathan Levine Gallery, New York, USA; For the Love of Toby, Billy Shire Fine Arts, Los Angeles, USA.

Tra le numerose mostre collettive ricordiamo, nel 2011 Rolling Stone: Illustrating Music Icons, Society of Illustrators, New York, NY; Future Pass, mostra collaterale alla Biennale di Venezia, Venezia, Italia; The Emergence of the Pop Imagist, Scuola dei Mercanti, Campo Madonna dell’Orto, Venezia, Italia; Fantisilandia, Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano, Italia; nel 2010 SugiPop! Anime, Manga, Comics and Their Influence on Contemporary Art Portsmouth Museum of Art, Portland, USA; Sacred Memories: Cross Cultural Expressions of Day of the Dead, Pico House, El Pueblo de Los Angeles Historical Monument, Los Angeles, CA; Five Year Anniversary, Jonathan LeVine Gallery, New York, NY; nel 2009 Apocalypse Wow!, Museum of Contemporary Art, Roma, Italia; Pictopia, Haus der Kulturen, Berlino, Germania.

Cerca