LUKE PELLETIER

 

LUKE PELLETIER  (Tampa, Florida, 1993) dopo il BFA presso la School Of The Art Institute Of Chicago si trasferisce a Los Angeles, dove attualmente vive.

Vivendo in una città turistica per la maggior parte della sua vita, Pelletier è stato profondamente influenzato dal variare stagionale della vita e dalle relazioni tra I turisti e gli abitantanti del luogo. Gran parte dell’arte di Pelletier si trova in bilico tra la celebrazione e la condanna di quella cultura che da una parte influenza restando fedele e dall’altra varia se stessa secondo le richieste del turista.
La sua opera è ricca di riferimenti personali e aneddoti, humor nero, dualità e contraddizione rese attraverso scene di paradisi in decadimento.
Pelletier usa la fotografia, la pittura, la scultura e la scrittura per esplorare i suoi dilemmi morali rispetto al romanticismo, alla dipendenza, alla cultura turistica, alla mascolinità e all’America.

Nel 2013 esordisce con la mostra collettiva Tonight We Fight presso la New Image Gallery di Los Angeles, a cui segue poi un’altra collettiva Everything’s Cool and Nothing Sucks nel 2015. Sempre nello stesso anno inaugura la personale Tourist Seizin’ e successivamente If It Floats nel 2016. Ancora nel 2017 Filling Empty Rooms presso la galleria Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano

Cerca